Durante la pianificazione di un viaggio in Thailandia uno degli aspetti più importanti da considerare è quando andare per trovare il periodo migliore dal punto di vista climatico, e magari evitare la stagione delle piogge, il caldo e l'umidità eccessiva.

Conviene valutare anche l'aspetto economico, scegliendo i momenti dell'anno con le offerte  più convenienti per volo e alloggio.

In questo articolo tratteremo in maniera dettagliata tutti gli aspetti riguardo al meteo e alla logistica, oltre ai consigli mese per mese, informazioni utili a fare la scelta più giusta.

La Thailandia è uno stato molto grande con una superficie di oltre 500.000 chilometri quadrati, si estende da nord a sud per 1600 chilometri.

Cartina Thailandia
Foto CC BY-SA 4.0 via Creative Commons

Una simile ampiezza determina differenze climatiche marcate da un punto all'altro della nazione.

Semplificando, possiamo dividere la Thailandia in 3 zone:

  1. Zona nord, dove si trovano i principali templi
  2. Zona centrale, con la capitale Bangkok
  3. Zona sud, con le isole e le spiagge più belle.

In linea generale può essere visitata sempre, il periodo migliore per andare in Thailandia è novembre, dicembre, gennaio e febbraio.

Sono i mesi meno caldi e piovosi, con un clima piacevole.

Questo è il momento dell'anno più adatto per un viaggio completo che comprenda Bangkok, i templi del nord e le spiagge del sud.

Tempio in Thailandia
Foto di Fotoskit via Pixabay

Se vuoi recarti al nord in visita ai templi i mesi migliori sono novembre e dicembre.

Se l'intenzione è andare al sud alla ricerca delle spiagge più belle ti consigliamo di andare a marzo, aprile e maggio.
Troverai un clima piacevole e poca pioggia.

Dal punto di vista climatico il Golfo della Thailandia con le sue isole (Koh Phangan, Koh Samui, Koh Samet e Koh Tao) gode di un clima ideale durante tutto l'anno.

La zona sud delle spiagge mantiene tutto l'anno temperature costanti.

Bangkok può essere visitata sempre, ma cerca di evitare aprile e maggio (troppo caldo) e ottobre (piove quasi sempre).

I mesi con più affluenza turistica sono dicembre e agosto, quelli con meno turisti sono maggio, giugno e settembre.

I mesi più costosi sono novembre e dicembre e raggiungono il culmine con Natale e capodanno, gli altri periodi si equivalgono come prezzi.

Fatta questa premessa, scendiamo più nello specifico.

Clima Thailandia

Data la sua estensione, la Thailandia è attraversata da diverse fasce climatiche che influenzano il clima durante l'anno.
Il clima in Thailandia è definito tropicale monsonico, caldo e umido.

É costituito da 3 stagioni:

  1. Stagione calda (o umida) nei mesi di marzo, aprile e maggio. Durante questo periodo le temperature si alzano considerevolmente, piove spesso e c'è molta umidità. A bangkok ci sono 30 gradi di media e un'afa quasi intollerabile. Al nord fa leggermente più fresco, nella zona sud delle spiagge si superano i 40 gradi.
  2. Stagione fredda (o secca) da novembre a febbraio, coincide con il periodo migliore. Tante ore di sole al giorno, piogge scarse e umidità bassa su tutto il territorio.
  3. Stagione delle piogge da maggio ad ottobre, caratterizzato da piogge insistenti e temperature elevate.

I monsoni 

Sono venti periodici tipici del clima tropicale, soffiano dall'oceano indiano verso l'Asia e influenzano il clima rendendolo piovoso e umido.

Il monsone thailandese proviene da sud-ovest e soffia da maggio ad ottobre e coincide con la stagione delle piogge.

Andiamo ora a conoscere la situazione mese per mese:

Gennaio ★★★★★

Il primo mese dell'anno è ideale per viaggiare in qualsiasi parte del Paese.

Ci troviamo nella stagione secca con temperature fresche, poche piogge e bassa umidità.

Febbraio ★★★★★

Continua il periodo fortunato per un soggiorno.

Clima mite su tutto il territorio, precipitazioni rare e tante ore di sole al giorno.

Marzo ★★★★

Ha inizio la stagione calda, le temperature sono in rialzo ma rimangono gradevoli nella prme due settimane, piove raramente. Marzo è un ottimo mese per andare al mare nel sud della Thailandia.

Foto di S.Scholz via Pixabay

Aprile ★★★

Aprile è il mese più caldo dell'anno in Thailandia. L'umidità cresce notevolmente e piove spesso. Aprile è un mese consigliato per fare vita da spiaggia al sud ma non è certo ideale per visitare i templi del nord o per soggiornare a Bangkok.

Maggio ★★

A maggio in Thailandia fa generalmente molto caldo e piove spesso. Comincia la stagione dei monsoni che portano grande instabilità meteorologica. 
Nelle spiagge del sud e in particolare nel golfo di Thailandia la situazione è buona, vale la pena organizzare un viaggio.

Giugno ★★

Continua il meteo sfavorevole con abbondanti precipitazioni, soprattutto nelle zone interne il caldo è opprimente. Siamo in bassa stagione e l'afflusso turistico è decisamente in calo, i prezzi per volo e alloggio sono molto convenienti.

Luglio ★★

I monsoni soffiano impetuosi e piove spesso, luglio non è un mese consigliato per visitare il nord e il centro.

La parte sud delle spiagge affacciata sul Golfo di Thailandia è riparata dalle piogge e dai venti e gode di un clima buono. Luglio è un mese indicato per una vacanza.

Agosto ★★

Molta pioggia e vento, temperature elevate e umidità.
Come il mese precedente, agosto è un mese adatto per una vacanza nelle spiagge del sud, in particolare quelle affacciate sul Golfo.

Settembre

Settembre è uno dei mesi peggiori per un viaggio in Thailandia.
Il meteo è implacabile e i monsoni soffiano impetuosi, soprattutto al nord il caldo e l'umidità sono quasi insopportabili.

Ottobre ★★

Ottobre è l'ultimo mese della stagione delle piogge, il clima migliora notevolmente nella seconda parte. 
Nella zona a sud, quella delle spiagge, piove spesso.

Novembre ★★★★

Comincia la stagione secca e con esso il periodo migliore per andare in Thailandia. Si abbassano le temperature che si assestano sui 26 gradi di media, i giorni di pioggia diminuiscono e c'è il sole per gran parte della giornata.

Dicembre ★★★★

L'ultimo dell'anno è un mese assolutamente consigliato per viaggiare. Il clima è ottimo ma ci sono molti  turisti e i prezzi maggiori che in altri periodi.

Conclusione

Come abbiamo visto, la Thailandia è un Paese che coniuga sia cultura che spiagge da sogno. Può quindi essere visitata sempre, basta solamente scegliere il momento giusto in base ai propri desideri e aspirazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here