Dal punto di vista climatico, il periodo migliore per un viaggio in Messico va da dicembre ad aprile, quando si troveranno temperature generalmente miti e poche precipitazioni.

I mesi ideali per una vacanza all’insegna del bel tempo sono febbraio e marzo.

Il periodo meno indicato (sempre per quanto riguarda il meteo) è compreso tra giugno e ottobre, con piogge frequenti e condizioni atmosferiche instabili.

Settembre ed ottobre sono i due mesi da evitare, perché si possono scatenare cicloni e uragani.

Clima e stagioni

Il Messico è un Paese molto vasto, copre quasi due milioni di chilometri di superficie.
Il territorio è vario: si va dalle montagne al deserto. 

Queste differenze causano una grande differenza climatica da una parte all’altra dello stato.

Le zone a nord e quella centro-nord hanno un clima arido, sulle montagne del centro è piovoso, sulle zone del sud è tropicale, con clima umido e brevi precipitazioni.

In linea generale, il clima del Messico è da considerare tropicale-temperato, con due stagioni distinte:

  1. Stagione secca: da novembre ad aprile
  2. Stagione umida: da maggio ad ottobre

In media piove 60 giorni all’anno e le temperature sono miti (ad eccezione del periodo invernale sugli altopiano oltre i 2000 metri, dove naturalmente fa freddo).

La temperatura dell’acqua sulle coste è sempre temperata, con una media di 24 gradi.

La spiaggia di Cancun in Messico

I consigli di viaggio zona per zona

Il Messico possiede una straordinaria varietà paesaggistica, con tante cose da fare e vedere.
Di seguito i consigli indicativi su quando è meglio andare nelle zone più interessanti:

  • Tulum e Cancun (e in generale per vedere le spiagge più belle del Messico): preferibile da dicembre ad aprile. Tanto sole e clima ideale.
  • Riviera Maya: da dicembre a marzo.
  • Yucatan e Templi Aztechi: fa sempre caldo ma è meglio evitare la stagione umida.
    Il periodo più adatto va da novembre ad aprile.
  • Playa del Carmen: meglio andarci da aprile a maggio.
    Ottime condizioni climatiche e non troppa gente.
  • Città del Messico, la capitale: consigliamo di visitarla da marzo a maggio, prima della stagione delle piogge.
    Nota: Si trova a 2240 metri, le temperature sono mediamente più rigide.

Cicloni e uragani in Messico

Come accennato all’inizio, durante la stagione delle piogge  (in particolare nei mesi di agosto, settembre ed ottobre) si possono verificare fenomeni atmosferici di notevole intensità.

Raramente Uragani e cicloni sono distruttivi, ma il consiglio è quello di evitare quei particolari mesi per una vacanza.

Tali fenomeni si concentrano principalmente nella zona caraibica del sud, la zone centrali e del nord in genere sono meno esposte.

Uragano in Messico

Quando andare in Messico in base ai prezzi?

Il costo della vacanza rispecchia l’andamento delle stagioni.
Durante la stagione secca è tutto più costoso (biglietto aereo, alloggio, escursioni).

La stagione delle piogge ha prezzi più bassi anche del 50%.

Una buona idea per risparmiare è organizzare un viaggio nei mesi “intermedi” di aprile, maggio e novembre, dove si troverà un buon clima e offerte vantaggiose.

Se si vuole risparmiare, il periodo di Natale/capodanno e quello che precede la Pasqua sono da evitare.

Di seguito la situazione dettagliata, mese per mese:

Gennaio

Se stai organizzando una vacanza in Messico a gennaio, devi sapere che troverai bel tempo e condizioni climatiche ottimali, ma anche una notevole affluenza turistica.

Siamo infatti nel picco dell’alta stagione e i prezzi schizzano alle stelle.

Questo è il periodo migliore per osservare la migrazione delle balene, che dal mare di Bering giungono fino a Baja California.


Febbraio

Secondo la nostra esperienza, febbraio è in assoluto il mese perfetto per andare in Messico.

Clima ideale quasi ovunque, poca pioggia e umidità, e prezzi che cominciano a scendere.

Il secondo mese dell’anno è perfetto per crogiolarsi al sole in spiaggia.

Uno spettacolo da non perdere è l’arrivo delle farfalle monarca dagli Stati Uniti e dal Canada verso le foreste messicane.

Spiaggia di Cozumel in Messico

Marzo

Marzo è un altro mese assolutamente consigliato.
Piove raramente e il meteo ci è amico.
Oltre alle spiagge, è un ottimo periodo per visitare i canyon del nord-ovest e più in generale tutto l’entroterra.

Tra fine febbraio e inizio marzo in genere si celebra il carnevale, una festa molto sentita dal popolo messicano.


Aprile

Siamo nell’ultimo mese della cosiddetta stagione secca, il tempo è ancora bello ma può capitare qualche acquazzone che dura qualche minuto, specialmente nel pomeriggio.

Ad aprile si celebra la “Semana Santa” di Pasqua, una tradizione molto sentita ovunque, con processioni e celebrazioni religiose.

I prezzi inevitabilmente salgono e potrebbe non essere facile trovare un hotel nelle aree più turistiche e un biglietto aereo.

Aprile, dopo il periodo delle festività natalizie, è il mese con più affluenza turistica.


Maggio 

Maggio è il primo mese della stagione delle piogge in Messico, ma tendenzialmente il meteo è ancora buono.
Le tariffe per il soggiorno e il biglietto aereo cominciano a scendere notevolmente, maggio è un mese consigliato per il rapporto qualità (metereologica) – prezzo.

Il 5 si commemora la vittoria messicana sulle forze francesi durante  la “battaglia di Puebla”, ovunque si troveranno parate e un clima di festa e orgoglio nazionale.


Giugno 

Le piogge cominciano ad essere quasi giornaliere, sotto forma di temporale pomeridiano.
Può essere conveniente farle coincidere con una “siesta”.

Le temperature e l’umidita sono elevate in tutto il Paese.

Giugno è il mese ideale per nuotare nel mare con squali balena, delfini e tartarughe.


Luglio

Luglio rappresenta il picco della stagione umida.
Fa molto caldo e può essere una buona opzione per visitare le spiagge.
Occorre mettere in preventivo di sorbirsi quotidianamente un temporale di breve durata.

Sei interessato alla Riviera Maya? Luglio è la scelta giusta: la pioggia rinfresca l’aria e favorisce le camminate, le temperature serali sono gradevolmente fresche.


Agosto

Siamo in bassa stagione ovunque. Le piogge si fanno più insistenti, soprattutto sulla costa che affaccia sull’Oceano Pacifico.

Le temperature sono molto alte e l’umidità fastidiosa, il centro del Paese rimane più fresco.

Agosto non è un mese adatto per una vacanza, a meno di ricercare soluzioni particolarmente economiche.


Settembre 

Sconsigliamo una vacanza in Messico in questo mese, inizia il picco della stagione degli uragani e dei cicloni.

Il meteo è pessimo e non vale la pena né visitare le spiagge o i templi aztechi e Maya.

A metà settembre si celebra il giorno dell’indipendenza.

Tramonto a Cozumel

Ottobre

Ottobre è l’ultimo mese dell’anno a rischio cicloni e uragani, e coincide con l’ultimo della stagione delle piogge.

Alte temperature, forti temporali e umidità elevata caratterizzano questo mese, anche se la situazione cambia abbastanza rapidamente durante l’ultima settimana.


Novembre

Comincia la stagione secca, novembre è un buon mese per visitare la maggior parte delle destinazioni in Messico.
Piove ancora abbastanza spesso (soprattutto nelle prime due settimane) ma generalmente il meteo è in forte miglioramento.

Fa caldo ma l’umidità è in calo, e non ci sono troppi turisti.

Anche i prezzi sono vantaggiosi, novembre è certamente un’ottima opzione.


Dicembre 

L’ultimo dell’anno è un mese consigliato per una vacanza dal punto di vista climatico: tanto sole e temperature ideali per andare in spiaggia e visitare le innumerevoli attrazioni che il Paese è in grado di offrire.

Ci troviamo in altissima stagione: i prezzi lievitano e si incontreranno tanti turisti.


Articoli che potrebbero interessarti:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here