Quando si organizza un viaggio alle Maldive le domande che ci vengono in mente sono molte.

Abbiamo raccolte le più comuni, buona lettura!

Dove si trovano le Maldive?

Sono una località tropicale immersa nell'Oceano indiano, composta da 26 atolli e più di mille isole, la maggior parte disabitate.
Si trovano a sud-ovest dello Sri Lanka.

Come scegliere l'atollo?

La scelta dipende dal tuo budget e da quello che ti piace fare. Tutti gli atolli offrono esperienze di viaggio di alto livello ma ricorda che (in linea di massima):

  • gli atolli più lontani dalla capitale sono più cari e con meno turisti.
  • gli atolli più vicini risentono del passaggio delle imbarcazioni e idrovolanti
  • gli atolli più grandi offrono una maggiore possibilità di fare escursioni e animazione
  • se ami lo snorkeling, scegli un atollo con barriera corallina vicina

Qual è il fuso orario?

L'orario delle Maldive è + 4 ore rispetto all'Italia quando da noi è in vigore l'ora solare (dall'ultima domenica di ottobre all'ultima di marzo) e +3 con l'orario legale (dall'ultima di maro all'ultima di ottobre).

Le Maldive non adottano l'orario legale.

Quali documenti servono?

Per entrare alle Maldive non ci sono particolari requisiti di ingresso. Ti basteranno:

  1. Passaporto elettronico: con scadenza superiore ad almeno un mese successivo al rientro previsto in Italia.
  2. Visto: è gratuito e dura 30 giorni (si può rinnovare al massimo per 3 volte, per un totale di 90 giorni), i fogli per richiederlo vengono consegnati in aereo durante il viaggio o all'arrivo in aeroporto. Per ottenerlo occorre presentare la prenotazione all'hotel o guesthouse.

Devo vaccinarmi prima di partire?

Per andare alle Maldive non è necessaria alcuna vaccinazione a meno che non si provenga da una zona interessata dal rischio di contrarre la febbre gialla (Africa o Sud America), in quel caso è richiesto il certificato.

Qual è il periodo migliore per un viaggio alle Maldive?

Da dicembre ad aprile, durante la stagione secca. Qui trovi l'articolo completo riguardo al meteo, temperature e monsoni.

Maldive fai da te, è possibile?

Un tempo era necessario recarsi in agenzia di viaggio per organizzare e prenotare un viaggio alle Maldive.
Oggi, informandosi bene, è senz'altro possibile organizzare un soggiorno in totale autonomia, risparmiando su volo e sistemazione.

Quanto costa il viaggio?

Dipende da molti fattori: la scelta dell'atollo, il livello del resort (o guestohuse) e il periodo di viaggio. Il volo costa in media 600 euro a testa, la sistemazione dai 40 euro in su per le guesthouese e dai 100 euro a salire per i resort.

Leggi l'articolo completo: Quanto costa un viaggio alle Maldive?

Cosa mettere in valigia? Cosa portare in viaggio?

Le temperature scendono raramente sotto i 20 gradi, consigliamo di mettere nel bagaglio l'essenziale.

Non devono naturalmente mancare costumi da bagno, ciabatte, magliette e pantaloncini e qualche indumento più pesante.

Sarà opportuno informarsi con il resort riguardo ai servizi: eviterete di portare peso inutile (adattatore di presa elettrica, asciugamani).
Soprattutto le sistemazioni più esclusive richiedono a cena i pantaloni lunghi ed è gradita la camicia e le scarpe chiuse.

Importante: essendo un paese mussulmano, se farete escursioni assicuratevi di avere un abbigliamento consono e decoroso.
No a minigonne e scollature eccessive.

Quali medicinali portare? Ci sono ospedali?

Il consiglio è portare le medicine essenziali, quelle utili per ogni viaggio:

  1. antibiotico a largo spettro
  2. antiinfiammatorio e antidolorifico
  3. tachipirina
  4. medicine contro i disturbi intestinali

Nei resort è generalmente presente la guardia medica e personale sanitario. Consigliamo di informarsi prima della partenza.

Come ci si arriva?

L'unico modo per arrivare alle Maldive è in aereo, atterrando al Malè International Airport sull'isola di Hulhulè, vicino alla capitale Malè.

L'aeroporto è ben servito dall'Europa, Medio Oriente e Asia. Le compagnie che volano con destinazione Maldive sono Singapore Airlines, British e Qatar Airways, Cathay Pacific, Emirates.

In genere il volo comprende uno scalo a Singapore, Doha, Honh Kong, Dubai o Sri Lanka.

Quanto ci vuole ad arrivare?

In media occorrono 10 ore di volo per arrivare.

La durata totale del viaggio è naturalmente condizionata dalle eventuali attese agli scali.

Dopo l'atterraggio come si raggiungono gli atolli?

All'esterno dell'aeroporto è situato un idroscalo, potrai giungere alle isole tramite traghetto (o aliscafo) nel caso siano vicini, altrimenti dovrai prendere un ulteriore volo.

Quale lingua si parla?

La lingua ufficiale è il Dhivehi, ma l'inglese è parlato ovunque (soprattutto dal personale dei resort) e non sarà difficile farsi capire.

Qual è la moneta nazionale? Come si paga?

La moneta corrente è la Rupia maldiviana.

Nei resort si può pagare con carta di credito Visa o mastercard, non sono in genere accettati i bancomat.

Per le spese spicciole al di fuori dei resort è consigliabile arrivare con dollari americani e cambiarli in banca con la moneta locale.

Le Maldive verranno sommerse e spariranno?

Lo scioglimento dei ghiacciai e il conseguente innalzamento del livello degli oceani è un problema serio.

Diversi studi prevedono per il 2100 un sostanziale aumento del livello del mare che potrebbe cancellare una porzione degli atolli, altre ricerche sono più prudenti e meno allarmistiche.

Al momento le Maldive stanno resistendo bene al fenomeno, è comunque difficile prevedere cosà succederà tra diverse decine di anni.

Sono pericolose?

Le Maldive sono un luogo tendenzialmente sicuro.

I resort hanno personale di sicurezza, nelle isole dei pescatori valgono le regole di buon senso da rispettare in ogni parte del mondo.

Possono essere colpite da uno tsunami?

Data la sua posizione sono eventi possibili ma estremamente rari.

Lo tsunami del 26 dicembre 2004 che interessò l'oceano indiano interessò le Maldive in misura minore rispetto a Indonesia e Sri Lanka.

Posso portare a casa souvenir marini o sabbia?

Assolutamente no.

É vietato prelevare coralli, madrepore e conchiglie, oltre anche a una minima quantità di sabbia.

Le multe sono molto salate e si rischia di perdere il volo di ritorno.

Che tipo di animali ci sono alle Maldive?

I fondali sono ricchissimi di fauna, è un luogo meraviglioso per fare snorkeling e immersioni.

Potrai vedere tartarughe, barracuda, pesci di barriera, delfini, murene e cernie.

Sono presenti anche gli squali (innocui per l'uomo), non si sono mai registrati attacchi.

Ci sono divieti?

A meno che non ci si trovi su una spiaggia privata o su un bungalow isolato al riparo da sguardi indiscreti, il naturismo e il topless sono vietati.

Non è possibile consumare alcoolici al di fuori delle isole turistiche e i resort.

Cosa fare alla sera?

In genere nei resort è prevista l'animazione, a seconda della grandezza e del livello della struttura.

Le alternative non sono molte, ma siamo sicuri che un po' di sano relax e "dolce far niente" saranno graditi compagni delle tue serate.

Quali sono gli atolli consigliati per famiglie?

Consigliamo alle famiglie, soprattutto con bambini, gli atolli più vicini alla capitale Malè.
Sono quelli più facilmente raggiungibili via mare e con le strutture migliori per i più piccoli.

E per fare immersioni?

Ottime soluzioni sono gli atolli di Ari e Baa, raggiungibili con idrovolante. Hanno una vegetazione marina e una varietà di fauna inarrivabile.

C'è internet e il Wi-Fi?

Tutti le isole e i resort principali sono dotati di internet, la connessione è in genere buona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here