Cala Goloritzè, la Spiaggia impossibile da dimenticare

Cala Goloritzè è un sogno che diventa realtà, una delle meravigliose cale della Sardegna e tra le più belle spiagge del mondo.



Booking.com


Dichiarata monumento nazionale nel 1995, non è difficile capire il perchè: l'acqua assume colori che vanno dal turchese al blu intenso, la spiaggia è composta da sassolini chiari.

Le rocce sono lisce e levigate e contribuiscono a diffondere un senso di pace e tranquillità immersi nella natura. Il fondale è basso e ideale per famiglie con bambini. 

Cala Goloritzè Sardegna

Cala Goloritzè è nata da una frana nel 1962, la cala è sovrastata dall'Aguglia di Goloritzè, formazione rocciosa alta ben 143 metri.

Curiosità:Vittorio Brumotti, il popolare personaggio televisivo, è entrato nel Guinness dei primati saltandoci in cima per 21 volte con una ruota sola 

Le pareti calcaree che abbracciano la cala sono meta di arrampicatori professionisti e amatoriali, che non si lasciano scappare l'occasione di scalare in un contesto unico al mondo.

Cala Goloritzè Sardegna

Dove si trova

Nella parte orientale della Sardegna a sud del Golfo di Orosei, precisamente nel Comune di Baunei in provincia di Nuoro. 

Come arrivare

Via mare

Puoi usare imbarcazioni private che dovranno fermarsi a 300 metri dalla battigia. Da quel punto potrai proseguire proseguire o a nuoto o con barche a remi.

Vengono organizzati ogni giorno servizi di trasporto che partono da Santa Maria Navarrese e Arbatax (Provincia di Baunei).

A piedi

Dopo aver lasciato la macchina nel parcheggio di Su Porteddu guardati intorno, il sentiero per cala Goloritze è ben segnalato.

Cala Goloritzè si raggiunge in circa un'ora e mezza di cammino, il dislivello è di 470 metri. Il percorso è di media difficoltà e occorre essere un minimo allenati. 

Cala Goloritzè Sardegna

Curiosità: Inutile cercare, non troverai nessun tipo di servizio, Cala Goloritzè è una spiaggia incontaminata.

Quando andare a Cala Goloritzè

Questa meraviglia della natura merita una visita in qualsiasi periodo dell'anno.

Durante i mesi invernali la sua particolare posizione favorisce un clima mai troppo freddo.

Nei mesi "intermedi", primaverili e autunnali potrete godere delle condizioni ideali per una gita da ricordare: temperature miti, mai troppa gente e (nelle giornate più calde) la possibilità di una nuotata tonificante.

In alta stagione (indicativamente da metà giugno a fine agosto) e soprattutto durante i weekend è spesso affollata, consigliamo questa opzione se avete la possibilità di arrivare con barca e gommone e fermarvi al largo.

Non ti resta che partire alla scoperta di una delle spiagge più belle del mondo!

Comments

comments